IL REGOLAMENTO DI GIOCO

L’INIZIO DI UN INCONTRO
Il lancio della mone2na precede l’inizio della par2ta. La squadra che vince il sorteggio sceglie il campo e la specialità con cui iniziare il gioco e ha il possesso della pallina. Il cambio campo in un unico set si può effettuare seguendo la formula:
somma goal finale – 1 (es. par2ta a 6 cambio a 5) e solo in questa circostanza o multipla di essa.
In un match a più set (es. al meglio dei “tre set”) il cambio campo viene effettuato nel modo seguente: un intero set con una o più specialità in un lato del campo e un intero set nell’altro; in caso di eventuale “bella” si procederà ad un nuovo sorteggio e si applicherà la regola dell’unico set pur rispettando i vari cambi di specialità.

LA PARTITA
Le partite si possono effettuare dai 5 a 9 goal per set a discrezione in base al procedimento di gara.

In caso di parità (4 a 4, 5 a 5, 6 a 6, 7 a 7, 8 a 8) vince il primo che realizza 2 goal di scarto sull’avversario (Doppio Vantaggio). A discrezione del Direttore di gara è applicare la regola del Golden goal. Per ragioni di tempo il Direttore di gara ha il diritto di decidere se ridurre il numero di goal per ogni set. Va rispettato il numero ufficiale di goal, pena l’espulsione dalla gara.
Durante la partita i giocatori possono variare la loro posizione di gioco esclusivamente nei seguenti casi:
• Durante il Time-Out (soltanto la squadra che lo ha richiesto).
• Dopo aver subito un goal prima di riprendere la partita (soltanto la squadra che ha subito l’ultimo goal).

TIME-OUT

Ad ogni squadra è consentito un TIME-OUT da 30 secondi ogni set. I giocatori possono chiamare il Time-out nei seguen2 casi: 
• Quando la pallina esce dal tavolo e si è in turno di battuta.
• In possesso palla, unicamente a palla ferma.
• Nel momento in cui un giocatore si allontana dal tavolo da gioco senza approvazione dell’arbitro, l’allontanamento viene considerato un time-out.
• Se dopo il tempo trascorso di 30 secondi, il giocatore o la squadra non si presenta al tavolo da gioco, viene richiamato verbalmente dall’arbitro, in seguito al richiamo ogni 30 secondi (pari ad un time-out) scatta una ammonizione; la seconda ammonizione determina la fine del set.
• Dopo i 30 secondi trascorsi, il gioco riprende da dove si è fermato con il possesso palla a chi ha precedentemente richiesto il time out.
• I giocatori possono chiamare:
Il Time-out tecnico fermando il gioco in qualsiasi momento e l’arbitro visiona l’effettivo problema (Es. rottura della stecca e/o il malfunzionamento .
Il Time-out medico fermando il gioco in qualsiasi momento e l’arbitro deve consultarsi con il direttore di gara che decide se concedere un tempo massimo di 20 minuti per le cure prima del riprendere del gioco.
In queste occasioni, il gioco riprende da dove si è fermato; dichiarando il “via” e sentito il “vai” e facendo battere la pallina sulle due sponde; in caso di specialità “volo” e “roller ball” la palla sarà rimessa dalla squadra che era in turno di battuta con modalità di battuta ad “uscire”.