“Sport e Socialità Ricreativa”

In mostra fino all’11 Luglio le opere di Isabella Monari

Bolognese di nascita ma romana di adozione, l’artista Isabella Monari ha sviluppato un suo filone di ricerca sulla tematica delle relazioni umane, del gioco e dello sport. “Il tema dello sport – uno dei più ricorrenti – è in realtà spesso un pretesto per parlare di ciò che accade oggi, e, alla luce dei valori che esso insegna, contrapporlo all’individualismo imperante”. Attraverso il gioco, l’ artista ci propone una dimensione più umana in cui vivere, dove
“lo scontro è solo per finta”, perché ci sono regole condivise, fair play e rispetto per l’ avversario. L’artista protagonista della mostra al Centro Culturale Elsa Morante ha studiato lingue, ha frequentato la Scuola libera del nudo all’Accademia di Belle Arti di Bologna e si è laureata in Scienze Politiche con indirizzo sociologico, percorso che le ha permesso di approfondire il suo interesse per la vita sociale e i rapporti umani. Attualmente vive e lavora a Roma, dove ha lo studio di pittura. Le atmosfere che l’artista ricrea nelle sue tele, non sono isolate dalla realtà, non appartengono ad un mondo fantastico, sono momenti di vita reale. All’artista non interessa l’agonismo, non ritrae infatti lo sforzo fisico, il grande gesto atletico. Il soggetto delle sue tele non è lo sport come spettacolo, ma lo sport come momento di aggregazione sociale. Racconta un universo di persone che si incontrano, di amici che si divertono, descrive il suo amore per questi luoghi dello stare insieme. Attimi di passione, momenti di libertà, conditi da quei piacevoli rumori che emanano le palline da tennis, suoni diversi ad ogni rimbalzo a seconda se sono il frutto di una bella volée, di una errata battuta o di un poderoso smash. Quando si contemplano le sue opere, inevitabilmente, la mente evoca il suono dello scoccare delle bocce, il sibilo degli attrezzi che fendono l’aria, e soprattutto, la gioia dello stare insieme, il piacere di condividere momenti di serenità. Forse è proprio per questa caratteristica di Isabella Monari di saper cogliere gli aspetti più
interessanti delle relazioni umane, per l’ottima capacità di questa artista nel “fotografare” gli stati d’animo, che trovo una maggiore affinità della sua pittura con il Realismo americano piuttosto che con l’Impressionismo francese. Il riferimento all’impressionismo resta comunque evidente nella tecnica pittorica con cui realizza questi paesaggi di pace e tranquillità, questa atmosfera di tempo sospeso dove i veri protagonisti diventano i sentimenti e le sensazioni positive che vivono le persone quando frequentano questi straordinari luoghi di aggregazione.

 

«Se la pittura è uno dei modi per liberare le emozioni non può non colpire il senso di felicità del vivere, il “pensiero positivo” che si manifesta attraverso l’epifania espressiva della giovane pittrice Isabella Monari. Le numerose tecniche figurative utilizzate, l’olio su tela o su tavola, i disegni a china o a carboncino, fanno sempre apparire l’uomo felicemente collocato al centro di paesaggi luminosi, silenziosi e verdi, lontani dai clamori e dalle smanie della realtà quotidiana. Gli sportivi sono sorpresi un attimo prima che la mazza da golf colpisca la palla, o nel saluto che precede un incontro fra maestri di arti
marziali, di nuotatori in procinto di tuffarsi contro l’onda bianca, di giocatori al termine di una partita di Tennis».

Ambasciatore Umberto Vattani

ISABELLA MONARI

OPERE IN COLLEZIONI PUBBLICHE
– Musei di San Salvatore in Lauro, Roma
– Collezione Circolo Ministero degli Affari Esteri, Roma
– Pinacoteca Modigliani, Follonica
– National Art Museum of Sport, Indianapolis USA
– CONI (Comitato Olimpico Italiano), Roma

MOSTRE PERSONALI
– Bologna, Galleria d’Azeglio, ottobre 2000
– Bologna, Auditorium, giugno 2001
– Roma, Galleria L’Acquario, maggio 2003
– Follonica, Pinacoteca Modigliani, dicembre 2003;
– Roma, Galleria Paolo Antonacci, giugno 2004
– Bologna, Galleria Gnaccarini, novembre 2005
– Roma, Circolo del Ministero degli affari Esteri,maggio 2006 MOSTRE PERSONALI
– Frascati, Auditorium Scuderie Aldobrandini,dicembre 2008
– Roma, Spazio 7 Design, dicembre 2010
– Roma, Circolo del Ministero degli Affari Esteri , giugno 2013
– Bologna, Galleria La Piccola, ottobre 2014
– Roma, Women in Art Week per Roma Capitale, Stadio di Domiziano, gennaio 2015
– Roma, Galleria Sallustiana 27, maggio 2015
– Indio, CA – USA, SWAF art fair , gennaio 2016
– Roma, Women in Art, Centro di Promozione Culturale Elsa Morante, luglio 2016
– Laguna Beach USA Forest& Ocean Gallery,settembre 2016
– Roma, Galleria Pulcherrima, dicembre 2017
– Roma, Musei di Sam Salvatore in Lauro, maggio 2019
– Spoleto Festival 62° edizione, Galleria Arco di Druso, giugno 2019

MOSTRE PUBBLICHE
– Pechino, Olimpiadi 2008, Padiglione italiano Casa Italia
– Cortina d’ Ampezzo, Winter Polo, febbraio 2008
– Bologna, ARTE FIERA 2008, Galleria Marescalchi
– Pescara, XVI Giochi del Mediterraneo 2009
– Vancouver, Olimpiadi invernali 2010, Padiglione Italiano
– Londra, Olimpiadi 2012, Padiglione Italiano
– Indianapolis USA, National Art Museum of Sport, 2014
– “Global Village” mostra collaterale alla 56a BIENNALE DI VENEZIA, agosto 2015

MOSTRE IN OCCASIONE DI CONVEGNI E PREMI SPORTIVI
-Convegno “Sport come arte dei maestri”, Università LUMSA, Roma, Novembre 2009
– Convegno “L’arte delle olimpiadi ieri e oggi” SCUOLA DELLO SPORT, CONI, Roma, Ottobre 2016
– Internazionali di polo 2006 Audi Cup , Polo Club Roma
– Giro d’Italia a Vela 2006, Roma Yacht Club
– Premio Roma 2006, Ippodromo Capannelle
– Internazionali di scherma 2008 4° Trofeo Ravagnan, Torino
Realizzazione dell’ opera per il 1°, 2° e 3° premio
– Internazionali di tennis 2008, 8° premio ATP, Torino
– Polo Openings 2016, Empire Polo Club, Indio, CA, USA
– Lettore al convegno“ L’Arte nelle Olimpiadi”. Titolo dell’intervento: “Lo sguardo dell’artista” .Centro di preparazione olimpionica
Giulio Onesti, Roma, Ottobre 2016 PREMI INTERNAZIONALI
– Indianapolis USA, 2° Premio “ Commitment to excellence in Art and Sport”- National Art Museum of Sport, 2014

COLLEZIONI PUBBLICHE
– Musei di San Salvatore in Lauro, Roma
– Collezione Circolo Ministero degli Affari Esteri, Roma
– Pinacoteca Modigliani, Follonica
– National Art Museum of Sport , Indianapolis USA
– CONI ( Comitato olimpico italiano), Roma
– Ufficio Scambi Internazionali Giovanili, Comune di Bologna

PUBBLICAZIONI | CATALOGHI
– “ Isabella Monari- Pinacoteca Modigliani”, 2003
Edizioni Biblioteca del Parnaso, Curatore: Gregorio Rossi, Progetto: Roberto Sabatelli, Direttore museale
– “ Lesjeuxsontfaits”, 2006
Edizioni multimediali Artel, Curatore: Massimo Gazzè Riccardi. Presentazione: Ambasciatore Umberto Vattani
– “Sunnydays”, 2015
Edizioni Millennium, Curatore: Prof. Egidio Maria Eleuteri
– “Relazioni in gioco”, 2019
Edizioni Il cigno GG Roma, Curatrice: Caterina Napoleone

LIBRI
– Montepaolo nella storia, 2000
– Fantafiabe, Einaudi Ragazzi, Torino 2002
– Spirito olimpico italiano, la comunicazione dei segni da occidente ad oriente – Università di Torino, 2008
– Bologna, guida alla città, Comune di Bologna 2008
– Volume edito per celebrare i 70 anni del Circolo Ministero Affari Esteri, edizioni Gangemi, Roma, 2009
– Sport in arte, Biblioteca Naz. Università di Torino, 2009
– Tradizione ed innovazione, lo spirito olimpico italiano a Londra, 2012
– Urbis et Artis, Arte e Cultura, Roma, 2014
– Italien 2e année, Hachette Education, Paris, 2014
– Immagini di sport, cultura dello sport, Accademia Olimpica Nazionale Italiana, 2016
– Insegnare per allenare ( immagine di copertina) , volume edito dal CONI per il cinquantenario della Scuola dello Sport, 2016
– Liberi dentro, cambiare è possibile anche in carcere (immagine di copertina) Infinito Edizioni, 2019

GIORNALI E RIVISTE CHE HANNO PUBBLICATO ARTICOLI
Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Tempo, Il Giornale, Libero, Italia Sera, Il Corriere Laziale, Leggo, Il Resto del Carlino, Cavallo
Magazine, Exibart.com, Artico Art Magazine, Zipnews.it, Scenaillustrata.com, Arte.go, Arteit.it